Tribù Kuntanawa

La tribù Kuntanawa, o come loro stessi si definiscono “Popolo del Cocco”, ha sempre utilizzato le piante per connettersi con gli esseri e gli spiriti della foresta, attraverso di esse ha imparato a curare la propria tribù con le proprie medicine tradizionali, e da sempre ha difeso la propria spiritualità. come principio di esistenza.

La tribù vive lungo il fiume Tago in una riserva nella regione di Acre in Brasile. Rimangono solo circa 400 membri della tribù (Pantoja 2008),

Come la tribù Nukini, i Kuntanawa furono quasi sterminati durante i massacri del ciclo del lattice e della schiavitù negli anni successivi. Rimase solo una famiglia che lavorava come raccoglitori di gomma, e solo all’inizio del 21° secolo riuscirono a riconquistare il riconoscimento etnico. Pertanto, i membri della tribù parlano solo portoghese poiché nessuno conosce la lingua panoramica indigena.

Stanno ancora lottando per riconquistare un territorio delimitato, nonostante i taglialegna e le compagnie petrolifere che stanno invadendo la loro riserva.

Fotografia della tribù Kuntanawa

 

Per riconnettere la tribù con le proprie tradizioni, era necessario collegare i Kuntanawa con le loro piante sacre, come l’Ayahuasca. Dopo un viaggio di due dei restanti membri della famiglia nel 1989 nel territorio di Kaxinawa lungo il fiume Giordano e Breu, i rituali dell’ayahuasca furono rapidamente riscoperti e reintegrati nella cultura di Kuntanawa. Durante questo viaggio, i Kuntanawa entrarono in contatto con venerati sciamani e parteciparono anche alle cerimonie dell’Ayahuasca. Dopo il viaggio, hanno ripreso rapidamente la cucina e i rituali dell’Ayahuasca.

L’ayahuasca sembra addirittura essere la forza trainante della riconnessione culturale, dell’autoconsapevolezza e dell’identificazione etnica di Kuntanawa. I Kuntanawa affermano che l’Ayahuasca è il loro maestro e leader di dimensioni non identificate, come la loro cultura. L’ayahuasca insegna loro ad “ascoltare” e apre le loro menti e la loro percezione delle tradizioni e della storia perdute, inclusa la musica e i canti, la conoscenza magica e botanica, la pittura e persino la loro lingua. Inoltre, durante le cerimonie dell’Ayahuasca, i Kuntanawa possono sperimentare e costruire una nuova immagine di se stessi che li aiuta a connettersi con le proprie radici.

Nel 2010, i Kuntanawa e le altre 12 tribù che parlano il gruppo linguistico Panoan hanno organizzato una grande cerimonia, il “Festival Culturale Pano”, per celebrare e rafforzare la loro eredità e cultura tribale. Furono invitati anche gli sciamani groenlandesi. Questa fu la prima cerimonia dal 1911 in cui si riunirono tutti i Pajés (sciamani) e i leader spirituali delle 12 tribù Panoan imparentate ma distinte. Ogni tribù potrebbe condividere la propria esperienza e conoscenza indigena per aiutare i Kuntanawa a ottenere una maggiore autoidentificazione e sostenere un’alleanza Pano costruita sulla fratellanza e sulla condivisione. Quasi ogni notte si tenevano cerimonie dell’Ayahuasca e altre cerimonie di guarigione, inclusi canti e tabacco da fiuto. Inoltre è stato promosso un intenso scambio di idee.

 

Varietà di Kuntanawa Rapé

Kuntanawa Rapé ha proprietà profonde e speciali. Ha una forte connessione spirituale che attira l’attenzione verso l’interno e calma la mente.

A volte aggiungono piante con poteri cosmologici. I Kuntanawá dicono che il Rapé li aiuta ad acquisire forza, chiarezza e potere per avere un atteggiamento corretto e prendere buone decisioni. È interessante notare che il tuo Rapé stimola la regione del torace e del cuore più della testa.

Kuntanawa

Kuntanawa Caapi

26,00

Kuntanawa

Sanixi

28,00
+
Questo prodotto ha più varianti. Le opzioni possono essere scelte nella pagina del prodotto Anteprima

Kuntanawa

Rapé Menta

From 23,00