Mimosa Hostilis – Tenuiflora

Jurema – Tepezcohuite

L’albero Mimosa Hostilis / Tenuiflora è una specie molto importante in America e nel mondo, dalle proprietà incredibili.In Messico è conosciuta come Tepezcohuite (Mimosa tenuiflora Wild. Poir.)In Brasile è conosciuta come Jurema (Mimosa hostilis).Mimosa hostilis è l’antico nome scientifico della Mimosa tenuiflora e i due nomi sono sinonimi. Descritta dalla scienza appena 150 anni fa, è stato successivamente riconosciuto attraverso test genetici che la Mimosa tenuiflora messicana descritta nel 1810 è la stessa specie della Mimosa hostilis brasiliana.Il nome più antico (Mimosa Hostilis), è ancora molto utilizzato per la sua presenza in letteratura e poiché i distributori di prodotti botanici utilizzano ancora questo nome.D’altra parte, esistono quasi venti specie più popolarmente conosciute come “jurema”, e la maggior parte ha un’alta concentrazione di alcaloidi. Solo alcuni di essi, principalmente “jurema-branca”, non contengono alcaloidi triptamina.La DMT è probabilmente la molecola psicoattiva più potente ed enigmatica che esista e, anche se è presente in una forma o nell’altra in tutti gli esseri viventi, la scienza non è stata in grado di determinarne la funzionalità.Chiamata anche “molecola dello spirito” e “molecola di Dio”, la DMT interagisce con gli esseri umani sin dall’alba dei tempi ed è anche l’ingrediente attivo nella composizione della bevanda ancestrale ayahuasca.Attualmente, Tepezcohuite/jurema è oggetto di ricerca medica sulle sue proprietà curative, antibiotiche e rigenerative delle cellule epiteliali.Negli ultimi anni ha guadagnato popolarità anche come elemento per la preparazione di analoghi dell’ayahuasca.

Mimosa Hostilis/ Tenuiflora: effetti psicoattivi

La corteccia della radice di Tepezcohuite/Jurema è ampiamente utilizzata in tutto il mondo per la preparazione della bevanda enteogena chiamata vino da jurema, juremahuasca, anahuasca o mihuasca.Responsabile dei suoi effetti psicoattivi è la molecola DMT (N,N-dimetiltriptamina), presente sia nella corteccia del tronco che nella radice.Per realizzare questa bevanda, la corteccia della radice di Tepezcohuite/Jurema viene unita insieme al seme della ruta siriana: Peganum Harmala, ovvero con la vite di ayahuasca; banisteriopsis caapi, responsabile dell’esercizio del necessario effetto inibitorio delle MAO.La corteccia della radice di Mimosa hostilis/tenuiflora contiene solitamente dallo 0,25 all’1% di DMT, mentre le foglie utilizzate per preparare la bevanda ayahuasca provengono dalla chakruna (Psychotria viridis) e contengono circa lo 0,20% di DMT. Nella corteccia di radici di esemplari provenienti dal Chiapas messicano è stato trovato un sorprendente contenuto di DMT compreso tra l’1% e l’11%.La Mimosa hostilis/tenuiflora viene utilizzata anche per l’estrazione diretta della molecola pura DMT, che induce esperienze molto potenti e profonde.

Usi medicinali di Mimosa Hostilis/ Tenuiflora

Numerosi studi dimostrano la grande efficacia di Jurema per il trattamento di infezioni, piccole ustioni, ferite ed eczemi, e per la sua attività antimicrobica.Tradizionalmente gli usi sono molti di più: contro la caduta dei capelli, il mal di testa o il mal di denti; problemi interni come bruciore di stomaco, gastrite, ulcera peptica e duodenale, colite ed emorroidi. Anche contro herpes, acne e malattie legate ai parassiti (Camargo-Ricalde, 2000).Nei culti afro-brasiliani, la M. tenuiflora viene utilizzata anche per curare infezioni e trattare infiammazioni (Albuquerque e Chiappeta, 1994).

LEGISLAZIONE

A livello internazionale, la DMT è una droga della Tabella I ai sensi della Convenzione sulle sostanze psicotrope. Tuttavia, nel Commento alla Convenzione sulle sostanze psicotrope si nota che le piante che lo contengono non sono soggette a controllo internazionale:“La coltivazione di piante da cui si ottengono sostanze psicotrope non è controllata dalla Convenzione di Vienna… Né la corona (frutto, bottone mezcal) del cactus Peyote né le radici della pianta Mimosa hostilis né i funghi Psilocybe sono inclusi nel Programma 1, ma solo i rispettivi principi, mescalina, DMT e psilocina.”DMT – Rapporto ONU 31/03/2001[spacco] Continua a leggere