Rapé Cumaru

Rapé Huni Kuin Cumaru è una varietà di colore marrone scuro e profondo grazie alla sua alta percentuale di Mapacho.

Le ceneri utilizzate nella sua elaborazione provengono dall’albero Cumaru, che, secondo la tradizione Huni Kuin, è un albero che non marcisce, in quanto “verissimo”; è uno dei boschi più densi e duri che si trovano sul pianeta.

Il Rapé Cumaru ha ottime basi e la capacità di mettere l’utente in stati di trance profonda. Raggiunge facilmente la parte posteriore della gola e talvolta può causare nausea o essere purgante.

Le sue proprietà sono di protezione spirituale.

 

-Intensità: forte

-Proporzione: alta percentuale di Mapacho

-Tribù: realizzata dalla tribù Huni Kuin (Kaxinawá).

-Composizione: Mapacho, ceneri di Cumaru (Dipteryx Odorata) e altre piante sacre dell’Amazzonia.

-Dimensioni: flaconi da 10 ml (da 8 a 9 grammi)

-Uso: curiosità etnobotanica. Uso esclusivo per studi scientifici, storici e ritualistici.

26,00

huni kuin kaxinaxa

Tribù Huni Kuin – Kaxinawá

Fino al 1946, il Kaxinawá del Perù rimase isolato nella foresta vergine, lontano dai fiumi che navigavano i mercanti. Preferivano l’indipendenza e l’isolamento alla dipendenza che implicava un maggiore accesso alle armi e agli strumenti metallici.

Attraverso lo Yaminawa realizzarono alcune cose, finché a metà degli anni Quaranta decisero di averne bisogno di più e mandarono una squadra di sei uomini al fiume Taraya per negoziati diretti.

Nel corso del tempo, i Kaxinawá hanno preso la decisione di cercare il contatto con la civiltà, una decisione con profonde conseguenze, che è stata messa in dubbio dagli stessi Kaxinawá, che una generazione precedente aveva scelto la posizione opposta. In questa regione, ancora oggi, vivono gruppi etnici, Pano e Arawak, che evitano ogni contatto con la società non indigena.

Maggiori informazioni sulla tribù Huni Kuin

+ Info in the Blog: