Tribù dei Piaroa del Cacao Amazzonico

Cacao cerimoniale coltivato dalla comunità indigena Piaroa, sulle rive del fiume Orinoco, nell’Amazzonia venezuelana.

Viene coltivato seguendo la tradizione ancestrale trasmessa di generazione in generazione. La comunità Piaroa utilizza diversi scenari ecologici; foreste, fiumi e torrenti e aree aperte.

È ideale per uso cerimoniale, per sostituire il caffè, come energizzante sportivo e persino per la pasticceria e la preparazione del cioccolato. Conservare in un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce solare.

Tipologia: Cacao di Grado Cerimoniale.

Ingredienti: 100% puro cacao di grado cerimoniale.

Origine: Amazonas, Venezuela

Presentazione: Barretta al Cacao.

Varietà: Criollo Piaroa

Formato: 500 g

Conservazione: conservare in un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce solare diretta.

68,00

Il cacao Piaroa

La comunità indigena Piaroa ha un sistema produttivo basato sull’utilizzo di diversi spazi ecologici; foreste, fiumi e canali e aree ad uso agricolo.

Tribù Piaroa

La tribù Piaroa è una delle popolazioni indigene più importanti del Venezuela e il suo vasto territorio copre gli stati di Amazonas e Bolívar. I Piaroa vivono in diversi spazi territoriali, soprattutto foreste tropicali umide.

I Piaroa sono inoltre stanziati da decenni lungo gli assi autostradali nord e sud di Puerto Ayacucho, nello stato di Amazonas, sulla riva destra dell’Orinoco, tra la foce del Ventuari e il Samariapo, e nell’Alto Orinoco, nella zona di Tama -Tama.

Esistono anche Piaroa in territorio colombiano, nel dipartimento di Vichada, più precisamente nei fiumi Zama, Inírida, Matavén e Guaviare.

I Piaroa contano attualmente circa 15.000 persone, che vivono principalmente negli stati di Amazonas e Bolívar.

Il suo territorio in Venezuela occupa un’area di circa 30mila km², che comprende i bacini dei fiumi Sipapo, Autana, Cuao, Guayapo, Samariapo, Cataniapo, Paria, Parguaza, Ventuari e Manapiare, oltre agli assi autostradali che lo collegano Puerto Ayacucho, capitale dello stato dell’Amazzonia, con il porto di Samariapo, a sud, il medio bacino di Cataniapo, a est, e lo stato di Bolívar, a nord.

I Piaroa vivono generalmente in piccole comunità di meno di cento persone, separate tra loro da una distanza di circa una giornata di cammino.

Tradizionalmente i Piaroa vivevano in una casa comune, dove le diverse famiglie erano imparentate. Attualmente, nonostante la casa comune continui ad esistere, i villaggi sono costituiti prevalentemente da case unifamiliari. Questa tendenza ha rafforzato il ruolo del nucleo familiare come unità economica autonoma.

I Piaroa sono più raccoglitori che agricoltori. La caccia e la pesca sono la base della loro dieta, soprattutto quella fluviale. Tessono cotone naturale e producono cestini.

La Warime o danza della maschera è la danza più importante per il popolo Piaroa. Vi partecipano sciamani (Meñerúa) di diverse comunità, vestiti con un costume di palma moriche e una maschera che copre il volto, celebrando il buon raccolto, le unioni matrimoniali. e il ricongiungimento armonioso di famiglie che vivono lontane.

La collina Autana rappresenta l’albero della vita, da cui nascono tutti i frutti che forniscono sostentamento agli uomini e agli animali. Per i Piaroa è una montagna sacra nella quale non entrano.

I Piaroa parlano la lingua Sáliba, che fino a tempi recenti veniva trasmessa oralmente. Attualmente hanno sviluppato un sistema di scrittura per la loro lingua.

Apri la chat
Ciao 👋 Possiamo aiutarti?