Uso ancestrale del Rapé

Raccomandazioni per l’uso terapeutico / spirituale del Rapé

Il tabacco da fiuto è una medicina sacra e uno strumento di grande potere. Alcune persone si chiedono: il Rapé causa dipendenza? L’uso sacro del Rapé non causa dipendenza; l’uso improprio è un’altra storia.

Per evitare che il tuo rapporto con il tabacco da fiuto diventi una dipendenza, è consigliabile seguire alcune linee guida per mantenere la sacralità del tabacco da fiuto:

Per ricevere questa antica medicina, cercheremo di essere ricettivi, in silenzio e concentrandoci su una bella preghiera o intenzione positiva.

L’atmosfera e l’ambientazione influenzano notevolmente l’esperienza di ripresa. Il luogo ideale per annusare è nella natura, o in uno spazio sacro e tranquillo, con canti o musiche di adeguata vibrazione; Ciò consente di sperimentare in profondità l’effetto del tabacco da fiuto e accedere a uno stato contemplativo.

Evita di prendere il tabacco in luoghi inappropriati: fermate dell’autobus, in aree commerciali, spazi con persone che non sono legate all’attività spirituale o dove puoi essere interrotto da qualcuno che non capisce cosa stai facendo e il suo significato.

Dovresti evitare di applicare il Rapé in pubblico (chi non conosce questa pratica). Secondo l’Huni Kuin, la persona che fa domanda può ricevere energia negativa dall’osservatore, poiché quando non la capisce, vede nell’assunzione un vizio invece di una medicina sacra.

Il rapé è una medicina sacra, un potente spirito della foresta che deve essere trattato come tale. È una medicina molto forte che può portare del bene o del male a seconda del suo utilizzo.

Come con qualsiasi tipo di pianta principale, il tabacco da fiuto può essere abusato e consumato in modi meno sacri e più ricreativi. L’abuso (uso improprio) di tabacco da fiuto può danneggiare i seni, creando problemi ai seni e danni al sistema respiratorio.

Il rapé non viene preso ogni momento. Per chi lo studia, si consiglia di prenderlo al mattino, a stomaco vuoto, a fine pomeriggio, dopo il lavoro e la sera, prima di andare a dormire, per portare bei sogni e passare una notte tranquilla. Nei rituali può essere preso più volte a seconda delle necessità. Si consiglia inoltre di fare delle pause per alcuni giorni.

Si sconsiglia di prendere il Rapé al sole, soprattutto quando il sole è più intenso.

Si sconsiglia di prestare gli strumenti applicativi, principalmente il kuripé, a meno che non si tratti di una persona che prende Rapé e di cui si ha piena fiducia.

Prendi solo Rapé da chi conosci e di cui ti fidi. Evita di prendere Rapé di provenienza sconosciuta.

-Per ricevere la medicina dobbiamo essere ricettivi e nella quiete interiore.

-Nel momento della proiezione, il respiro viene trattenuto, chiudendo la glottide come se volessimo immergerci sott’acqua, per evitare che il tabacco scenda in gola e nei bronchi.

-Immediatamente dopo essere stati proiettati, respireremo attraverso la bocca, astenendoci dal respirare attraverso il naso per alcuni secondi, per evitare che il tabacco da fiuto scenda sotto forma di polvere attraverso le vie respiratorie.

-È una buona idea avere vicino una bottiglia d’acqua e della carta per soffiarsi il naso quando necessario (attendere almeno qualche minuto dopo la proiezione). Se pensi di avere sete, meglio bere acqua prima di prendere il tabacco da fiuto.

-Non mangiare subito prima di prendere il tabacco da fiuto, perché se la medicina è forte, può “girare” lo stomaco e provocare il vomito. Se pensi che il medicinale possa farti vomitare, assicurati di avere un posto di facile accesso.

-Assicurati, per quanto possibile, che nessuno interrompa il tuo momento contemplativo, in cui sarai particolarmente sensibile.

kuripé rapé tabacco

Proiettori: El Tepi e Kuripé

Il Rapé viene proiettato tramite un utensile chiamato Tepi o Kuripé soffiando (non viene mai sniffato o inalato).

Viene proiettato in entrambe le narici, bilanciando i due meridiani energetici del corpo; Il lato destro o yang è associato al maschile o razionale e il sinistro o ying, al femminile e all’intuitivo. Per questo motivo va sempre applicato in entrambi i fori, in modo che i meridiani energetici siano allineati.

Gli applicatori Rapé sono strumenti sacri sciamanici che consistono in un tubo solitamente fatto di bambù o osso. Esistono due tipi di proiettori, uno per uso personale e uno per soffiare tabacco da fiuto a un’altra persona:

Il “Kuripe” o autoproiettore, è un piccolo tubo a forma di V che collega la bocca con la narice, e serve per prendere il tabacco da fiuto individualmente.

Il “Tepi” è un tubo più lungo, con il quale un’altra persona soffia o proietta il Rapé al ricevitore.

Gli sbuffi di Rapé

Ci sono diversi sbuffi che possono essere utilizzati, che variano in durata, intensità e chiusura. Il respiro usato nella proiezione e la nostra connessione con la medicina influenzano notevolmente l’effetto del tabacco da fiuto.

I mormorii molto forti e molto deboli, o con interruzioni, dovrebbero essere evitati, poiché non vanno bene per la persona che fa domanda o per la persona che riceve.

Quando si usa il Rapé, dobbiamo tenere a mente che ciò che ci entra sono le piante sacre delle montagne, della foresta e gli spiriti curativi o curativi della foresta pluviale amazzonica. Pertanto, è sempre bene avere rispetto verso il tabacco sacro e verso tutte le energie ancestrali dell’Amazzonia e della natura.

kuripé rapé tabacco

Quanto Rapé dovrebbe essere servito?

La dose appropriata dipende dal tipo di tabacco da fiuto, dall’individuo che lo riceve e dalla situazione stessa. In Brasile, gli indiani sono abituati a prendere grandi quantità di tabacco in una sola seduta. È sorprendente la quantità di tabacco da fiuto che gli indigeni mettono nell’estremità di un tepi e la capacità di chi lo riceve di prenderlo senza vomitare o svenire. In una cerimonia di Ayahuasca o in un giro di Rapé, è normale usare dosi più elevate che nei momenti più quotidiani.

Per coloro che sono agli inizi, è meglio iniziare con piccole quantità e aumentarle gradualmente man mano che acquisiscono sicurezza e approfondiscono il loro rapporto con la medicina.

Qualcuno può applicare Rapé?

C’è una differenza tra l’applicazione automatica del Rapé e l’applicazione agli altri. L’autoapplicazione è adatta a tutti coloro che fanno il loro studio con questo medicinale, essenziale per identificare il proprio potere personale insieme al tabacco da fiuto.

Si raccomanda di avviare l’autoapplicazione dopo che la persona ha subito un’adeguata iniziazione rituale e quindi è diventata consapevole di questo potente medicinale. Per gli esperti, l’auto-applicazione viene eseguita prima di rivolgersi agli altri, come forma di connessione e protezione.

Non tutti possono applicare il Rapé agli altri All’interno delle tradizioni indigene, chi applica il Rapé ad altre persone, ha bisogno di fare uno studio preventivo, con forti applicazioni, per approfondire la propria conoscenza della medicina. Come preparazione, viene eseguita una dieta speciale in cui vengono rimossi zucchero, rapporti sessuali, carne e sale.

Durante il periodo di studio, la persona usa quotidianamente Rapé, pregando e chiedendo istruzioni e la benedizione dello spirito di questo medicinale.

Il motivo per cui questo studio dovrebbe essere condotto è semplice: quando una persona soffia Rapé su un’altra, c’è uno scambio di energia tra i due, principalmente per il destinatario, ed è importante sapere bene quale energia viene ricevuta.

L’intenzione è fondamentale qui; Secondo le tradizioni, il Rapé può curare o causare disturbi, a seconda dell’intenzione dietro il respiro.

Applicare il Rapé è una grande responsabilità. Dobbiamo conoscere e fidarci completamente di chi ci applica Rapé. E anche chi si applica deve essere consapevole di ricevere energia dalla persona che “soffia”, e quindi deve essere in grado di gestire e comprendere la potente energia del Rapé.

kuripé rapé tabacco

Come Rapé viene applicato a un’altra persona:

Soffiare il Tepi implica una responsabilità, poiché esiste una connessione tra il donatore di tabacco da fiuto e il ricevente. Entrambi sono strettamente collegati dalla bocca del donatore e dal passaggio nasale del ricevente, attraverso la respirazione o il soffio.

Richiede una mente ferma e una concentrazione chiara, pura e luminosa.

L’essenza di questo rituale non dipende dalla forza del respiro. È importante che la persona che serve il tabacco da fiuto faccia una valutazione intuitiva ed etica della quantità appropriata di tabacco da fiuto da offrire al destinatario.

Dove è? Qual’è la tua condizione fisica? Qual è la tua esperienza? Quanto è forte il tuo tabacco da fiuto? Troppo tabacco da fiuto può far vomitare il tuo partner, il che può essere positivo dal punto di vista della purificazione, ma non quello che ha richiesto o necessario in quel momento.

È preferibile essere cauti che esagerati, c’è sempre tempo per fare un secondo round.

 

Linee guida per il destinatario Rapé

Assicurati che la persona che ti proietterà il tabacco da fiuto abbia esperienza personale nell’uso della medicina e, soprattutto, che la sua energia nei tuoi confronti sia pura, luminosa e disinteressata. Poiché il tabacco da fiuto è usato in modo sciamanico, potrebbe diventare un mezzo per qualcuno con secondi fini per mettere una cattiva preghiera o intenzione su di te.

Condividete il tabacco da fiuto solo con persone che conoscete e di cui vi fidate, NON ricevetelo MAI da una persona o da uno sciamano da cui ricevete “cattive vibrazioni”.

Passaggio 1: trova un posto tranquillo dove puoi sederti faccia a faccia. Valuta quanto tabacco vuoi ricevere e comunicalo. Guarda negli occhi la persona che ti darà la mancia e connettiti con quella persona. Concentrati sull’intenzione di questo rituale. Cosa cerchi in medicina? Che preghiera hai affinché “Dio”, “Gli spiriti della natura”, “Il campo quantistico” “Il tuo essere interiore”, o comunque preferisci definirlo, ti ascolti?

Fase 2: Quando ricevi il respiro, senti quel nuovo stato vibratorio a cui hai avuto accesso e il silenzio del dialogo interno Sentiti libero di comunicare tutto ciò di cui hai bisogno. Altro tabacco da fiuto? Di meno? Più o meno forza?

Passaggio 3: inspira profondamente. Ricorda di chiudere la parte posteriore del suo passaggio nasale come se volessi immergerti sott’acqua. Ricevi la seconda boccata di tabacco nell’altra narice.

In modo simile al lavoro con piante maestri come Wachuma o Ayahuasca, quando prendi il tabacco da fiuto inizi un apprendistato con le piante medicinali della varietà da fiuto. Mentre prendi il tabacco, entri in un dialogo con le piante.

kuripé rapé tabacco

Linee guida per il soffiatore:

Il soffiatore dovrebbe sempre essere uno studioso con una certa esperienza personale con la medicina. Ricevere il primo colpo di Rapé è una sacra iniziazione all’uso della medicina e dovrebbe sempre essere eseguita da qualcuno che comprende profondamente la medicina, la sua preghiera, intenzione ed è, in definitiva, medicina. Un cattivo donatore di tabacco da fiuto potrebbe solo dare da fiuto cattivo, con un cattivo effetto. Senza essere l’unico o il modo migliore, di seguito è riportato un esempio di come viene somministrata la medicina sacra del tabacco da fiuto.

Passaggio 1: trova un posto tranquillo dove puoi sederti faccia a faccia. Guarda il ricevitore del tabacco negli occhi e connettiti con l’essenza di quella persona. Se necessario, è il momento di pulire con legno di rosa, copale o altro incenso, sia te stesso che la medicina stessa e il destinatario.

Passaggio 2: fornire al destinatario indicazioni su cosa aspettarsi. Se non lo sanno, spiega la sacralità del tabacco, il suo uso corretto e le sue proprietà fisiche e spirituali. Dagli istruzioni su come ricevere il tabacco da fiuto e invitalo a stabilire un’intenzione per il rituale. Chiedi la quantità di tabacco da fiuto che desideri ricevere e con quanta forza lo desideri, se appropriato.

Passaggio 3: inizia il tuo canto o la tua preghiera, oppure prega in silenzio. Può essere fatto in molti modi, la cosa fondamentale è focalizzare un’intenzione pura e luminosa per il ricevente. Connettiti con lo spirito della foresta, con gli spiriti delle piante curative e chiedi loro di benedire il destinatario.

Fase 4: istruire il ricevitore a trattenere il respiro durante il colpo e di respirare attraverso la bocca per i prossimi secondi, non attraverso il naso. Questo farà sì che il ricevitore contragga i muscoli della gola per chiudere la parte posteriore del suo passaggio nasale, come se stesse per immergersi sott’acqua. Questo è importante perché se non lo fai, il ricevente riceverà uno spruzzo di tabacco da fiuto nei seni e nel sistema respiratorio, provocando la tosse, l’irritazione dolorosa, il vomito e possibilmente il vomito.

Passaggio 5: carica il tuo Tepi e soffia il tabacco da fiuto in una narice. Rimani presente con il ricevitore, ricarica il Tepi e soffia con cura il tabacco nell’altra narice. Rimani presente con il ricevitore e sintonizzati su dove si trova la persona con la sua esperienza.

Passaggio 6: dopo il secondo colpo, potresti avere un desiderio intuitivo di aiutare a rimuovere alcuni blocchi energetici.

Passaggio 7: chiudi la sessione con la tua preghiera o in silenzio.

Prenditi cura del tuo Sacred Rapé Kit

Per pulire periodicamente l’applicatore di tabacco da fiuto, è possibile utilizzare un panno pulito e alcool o perossido di idrogeno (perossido di idrogeno). A seconda dei materiali utilizzati per costruire l’applicatore, è necessario prestare attenzione per evitare che gli adesivi che trattengono i tubi di bambù V si staccino.

In luoghi umidi come la giungla, è necessario prestare attenzione per evitare che l’umidità si accumuli all’interno dell’applicatore e alla fine crei muffe.

 

Stoccaggio di tabacco da fiuto medicinale

Ai vecchi tempi, il tabacco da fiuto veniva conservato in zucche vuote o lumache giganti. Attualmente, un contenitore di vetro con un coperchio a vite o ermetico, conservato in un luogo fresco e asciutto, è l’opzione migliore per conservare il tabacco da fiuto. Se scopri che il tuo tabacco inizia a bagnarsi (può accadere in determinate condizioni ambientali), puoi stenderlo su un panno o una superficie liscia e pulita e asciugarlo al sole.

Tieni presente che il tabacco da fiuto medicinale ha una durata di conservazione e perde la sua efficacia nel tempo. Se il tabacco da fiuto diventa ammuffito, avrà un odore distinto e pungente, nel qual caso dovrebbe essere scartato.

Ahó!

Uso sacro del Rapé – Tabacco da fiuto